ph. S. Mazzotta

2013
Emanuele Sciannamea / Zerogrammi

WOLKENHEIMAT_TRATTATO DELLA LONTANANZA

Nell’esperienza dell’esilio la dislocazione dello sguardo si fa interrogazione profonda, lo sradicamento non cerca protezioni al di fuori del linguaggio. Che spesso è la sola zattera nel mare dell’estraneità e della solitudine. (Antonio Prete)
In the experience of exile, the dislocation of the gaze becomes a profound question, the uprooting does not seek protection outside of language. Which is often the only raft in the sea of strangeness and solitude. (Antonio Prete)


credits

 

regia e coreografie / direction and choreography Emanuele Sciannamea | con / with Pieradolfo Ciulli, Roberta De Rosa, Stefano Roveda | costumi e scene / costumes and scenes Zerogrammi | produzione / production Zerogrammi | coproduzione / coproduction Fondazione Teatro Piemonte Europa, Festival TEATRO A CORTE, Festival Oerol | con il sostegno di / with the support of Regione Piemonte, MIBACT