Pratiche performative con Sina Saberi




Il prossimo 30 maggio 2018 (h 11-14) il Festival Interplay ospita, nella cornice della Lavanderia a Vapore, un incontro di pratiche performative, scambi e conoscenze con gli artisti del territorio a cura del coreografo iraniano SINA SABERI.

La partecipazione è gratuita!


L'artista sarà in scena il 29 maggio con la sua opera "PRELUDE".


Programma e maggiori informazioni:

MARTEDì 29 MAGGIO

LAVANDERIA A VAPORE

In collaborazione con Fondazione Piemonte dal Vivo

Navetta gratuita A/R metropolitana Fermi/Lavanderia


PRELUDE > 20’


Sina Saberi (IR)

Di e con: Sina Saberi

Progetto sostenuto da La Francia in Scena, stagione artistica dell’Institut francais Italia / Ambasciata di Francia in Italia FOCUS YMAMEC PRIMA NAZIONALE



+ 30 maggio > presso gli spazi Stireria della Lavanderia a Vapore // ore 11.00 - 14.00 Interplay propone

Incontro di pratiche performative, scambi e conoscenze con gli artisti del territorio e il coreografo iraniano SINA SABERI >>


in collaborazione con Piemonte dal Vivo/Lavanderia a Vapore, CASA LUFT/Permutazioni, Workspace Ricerca X e Shared Training Torino >> ingresso libero


>> Ingresso a 4€ per gli spettacoli della serata del 29 maggio inseriti nel programma di Interpay Festival. O erta riservata ai partecipanti dei progetti promossi da Piemonte Dal Vivo e Casa Luft, no a esaurimento posti.


Prelude parte da un bisogno basico di movimento ed è il risultato di un approfondito studio delle ipnotiche danze persiane difuse in Iran da più di quarant’anni. Prende ispirazione dalla cultura e i rituali di Zarathuštra e cerca di ricongiungere un passato invisibile a un presente frammentato. La performance solista è incentrata sui suoni e le suggestioni di decenni di tradizione iraniana che diventa fsica, trasportando i gesti e l’aspetto del danzatore nel contesto attuale. Il progetto è in continua evoluzione, cercando di espandere il proprio vocabolario di movimenti e di risalire così anche alla propria identità.


Sina Saberi inizia accendendo le candele una per una, poi scompare nel buio. Quando torna alla luce, è rannicchiato nella schiena. Poi si dispiega lentamente ed inizia a ballare. Cerca quindi di appropriarsi dello spazio, sempre più ampiamente, sempre più rapidamente, in movimenti vicini a una strana preghiera, accompagnando il suo misterioso assolo con proibita musica persiana.

Sina Saberi si specializza in letteratura, pedagogia e comunicazione prima di scoprire le arti dello spettacolo nel 2012, contribuendo a fondare un gruppo di danza indipendente chiamato MaHa insieme ad altri 7 giovani artisti di Teheran. Insieme, hanno creato diversi spettacolo di successo in Iran, partecipando nel 2016 al primo Body Movement Festival in Iran. Oltre all’attività con MaHa, Saberi lavora come manager e gestisce l’attività comunicativa e creativa di diversi gruppi di danza nella crescente comunità di Tehearan.

Il suo lavoro artistico individuale è incentrato sull'identità culturale e il cosmo, temi che emergono dalla performance programmata a Interplay.


+ info http://www.mosaicodanza.it/interplay_archivio.htm


0 visualizzazioni